Barbecue a gas, che tipo di bombole è meglio usare?

Il barbecue a gas hanno strutture tutt’altro che standard, presentandosi in varie forme più o meno ingombranti, da esterno o da balcone, utilizzabili anche indoor. La scelta è molto soggettiva e spesso dettata da circostanze di fatto. Quando non si ha la disponibilità di un giardino o di uno spazio esterno, anche un semplice terrazzo, si è costretti a ripiegare fra le mura domestiche dove, comunque, il barbecue a gas può essere allestito in tutta sicurezza e non fa fumo né rilascia cattivi odori, almeno non più di un normale piano cottura o a induzione.

I migliori modelli da interno sono quelli a incasso, che possono essere installati in cucina o all’esterno, mentre le dimensioni vanno scelte in rapporto agli usi che si prevede di farne, ai propri stili di vita, alle compagnie che frequentiamo e agli ospiti che si invitano a pranzo o a cena. Uno dei fattori più importanti da considerare, a torto relegato in secondo piano, è la scelta della bombola impiegata per alimentare il barbecue a gas. Se montato in casa, si può anche farne a meno collegandolo all’impianto di riscaldamento domestico se autonomo. C’è anche la possibilità di un’alimentazione mista, sia tramite la classica bombola che la rete. In caso contrario, se si necessita soltanto della bombola per l’alimentazione del barbecue, in quanto non si ha la possibilità di un allaccio all’impianto pre-esistente, di solito si acquistano le bombole di Gpl, il gas aeriforme formato da propano e butano ad alta resa termica.

Grazie a questo combustibile, il barbecue si surriscalda e cuoce a lungo portando a termine cotture anche elaborate. Il trasporto è semplice e sicuro, anche perché per questi barbecue si consiglia di prendere bombole piccole che non creano problemi nel doverle caricare in auto o su altri mezzi. Con la bombola il barbecue a gas assicura una lunga durata e bassi consumi nella cottura di pietanze e grigliate di ogni tipo. La praticità dei modelli a gas, oltre che semplicissimi da usare, supera di gran lunga quella del barbecue a carbonella, che griglia alla grande, ma sporca, fa fumo e sprigiona odori più acri. 

Ulteriori informazioni su https://miglioribarbecue.it/